La skincare routine perfetta per pelli da normali a miste

Condividi Facebook Twitter

Scopri come prenderti cura della tua pelle da normale a mista, con i nostri consigli sulla perfetta skincare per pelli miste.

Per prendersi cura della propria pelle nel modo migliore è essenziale studiare una beauty routine adatta alla propria tipologia di cute. Dopo aver visto come prenderci cura delle pelli più mature e delle pelli sensibili e delicate, vediamo ora tutti gli step necessari per creare la perfetta skincare routine per pelli miste e normali.

Pelle mista: come riconoscerla?

La pelle mista può essere difficile da riconoscere e presenta caratteristiche ibride, che combinano alcune peculiarità della pelle grassa con altre della pelle secca: si tratta di un incarnato non uniforme, spesso non riconosciuto o trattato in maniera scorretta durante le abitudini beauty quotidiane.

A caratterizzare il viso di chi ha una pelle mista sono due distinte aree. La zona T, composta da fronte, naso e mento, si presenta particolarmente lucida e iperproduttiva di sebo e spesso risulta anche popolata da pori dilatati, brufoletti e punti neri. Contorno occhi, bordi del naso, zigomi e aree periferiche del volto sono invece tendenti al secco e soggetti a disidratazione.

Se ti riconosci in questa descrizione, sappi che una corretta skincare per la pelle mista è di fondamentale importanza, se desideri prenderti cura della tua cute al meglio: i tuoi rituali di bellezza dovranno infatti garantire trattamenti purificanti e seboregolatori alla più critica zona T, ma offrire in contemporanea una generosa idratazione al resto del viso.

Come fare? Ecco gli step da seguire per una corretta skincare per pelli da normali a miste!

Quale skincare routine per la pelle mista?

Il primo passo per dedicare alla pelle mista le giuste attenzioni è quello di riconoscerla. Di frequente, infatti, la pelle mista viene confusa con una pelle grassa e impura e viene gestita con cosmetici sbagliati ed eccessivamente aggressivi, magari ottimi per una pelle di base oleosa, ma sconsigliati invece per una cute dai tratti non omogenei.

Prodotti troppo sgrassanti potrebbero infatti tamponare momentaneamente il lucido della zona T, aggredendo però le aree più fragili del viso e lasciando l’epidermide disidratata e squamosa, con la tipica sensazione della “pelle che tira”. Per la detersione della pelle mista è bene prediligere cosmetici che mixino un effetto purificante, ottimo per le zone più oleose, e la massima delicatezza per gli angoli del viso più sensibili.

Da evitare sono ad esempio i detergenti schiumogeni, da sostituire con più leggeri prodotti in mousse o in gel, che riescono a eliminare ogni traccia di impurità, make-up, sebo e smog, senza togliere eccessiva idratazione alla pelle. L’acqua micellare si rivela un’eccellente soluzione, sia per pulire che per struccare il viso: facile da utilizzare, senza risciacquo, efficace e delicata al tempo stesso, è un compromesso ideale per una perfetta skincare per pelle mista e sensibile.

Dopo aver deterso la pelle, è bene applicare inoltre un tonico viso, che possa contribuire alla rimozione di residui di trucco, detergente e cellule morte, favorendo anche il ripristino del corretto pH cutaneo.

Pelle mista: come idratarla senza appesantirla

Anche la crema idratante su misura per pelle mista dovrà riuscire a combinare in modo equilibrato proprietà idratanti e funzioni regolatrici del sebo. L’ideale è scegliere una crema viso dalla texture leggera che sia in grado di fornire il giusto nutrimento alle aree più secche, senza andare ad appesantire le zone più grasse. Puoi provare ad esempio la crema viso Idratante Rivitalizzante di Acqua alle Rose, una crema-gel arricchita con vitamina E ed estratto di rose 100% di origine naturale. Grazie alla sua formula leggera, idrata la pelle mista senza ungerla o appesantirla, lasciandola libera di respirare.

Un trattamento mirato del contorno occhi, già di per sé essenziale, diventa poi imprescindibile per una pelle mista che tende a concentrare proprio qui tutta la sua fragilità. Per contrastarne la disidratazione è necessario scegliere un siero o una crema contorno occhi per pelli sensibili, che funga da emolliente e che fornisca al contempo un effetto rimpolpante, anti-pesantezza e rinfrescante. Puoi provare ad esempio la Crema Occhi Sensitive di Acqua alle Rose, arricchita con collagene vegetale dalla tripla azione antirughe (riduce rughe, attenua borse e occhiaie).

Skincare estiva per pelle mista: a cosa fare attenzione?

La skincare estiva per pelle mista deve naturalmente differenziarsi da quella autunnale/invernale. Mentre in inverno il focus dovrà essere puntato sul nutrimento profondo delle parti più secche del viso, messe alla prova dalle temperature rigide, in estate invece sarà fondamentale tamponare l’aumentata produzione sebacea e l’eccesso di impurità, provocati da caldo, umidità e sudore.

Completa la skincare per pelli miste con maschere, scrub delicati e vapore

Scrub ed esfoliazioni troppo aggressive sono da limitare quando si ha una pelle mista, poiché potrebbero essere troppo sfidanti per le aree secche del viso. Meglio quindi puntare su prodotti delicati pensati proprio per un uso frequente, come il Gel Esfoliante Quotidiano di Acqua alle Rose.

Le maschere normalizzanti, riequilibranti, idratanti, astringenti o illuminanti invece potrebbero rivelarsi un vero toccasana per questa tipologia di cute e per le sue particolarità uniche.

Indicate sono ad esempio quelle all’argilla, che riescono a eliminare la lucidità della zona T, i comedoni e le impurità, mantenendo però un’azione delicata sul resto dell’epidermide. È possibile inoltre fare, prima dell’applicazione della maschera più in linea con la pelle mista, delle piccole saune viso homemade, che contribuiscono all’apertura dei pori e alla detersione profonda della cute, e predispongono la pelle all’assorbimento dei principi attivi
contenuti nei cosmetici.

Le maschere, soprattutto quelle in crema, possono essere applicate selettivamente sulle zone del viso da trattare, per un’azione più localizzata (ad es. purificante sulla zona T e lenitiva/idratante sul resto del viso). In ogni caso il consiglio è quello di utilizzarle sempre con moderazione, non più di 1 o 2 volte la settimana, e seguendo sempre le indicazioni riportate sulla confezione.