Pelle sensibile al sole: come prendersene cura in estate

Condividi Facebook Twitter

La pelle sensibile in estate ha bisogno di ancora più attenzioni: scopri come prepararla al meglio al sole e al caldo.

È ormai noto che il sole sia un alleato prezioso sia per la salute dell’organismo che per l’umore: importante regolatore di molte funzioni fisiologiche del corpo, esporsi ai suoi raggi è anche un ineguagliabile toccasana che può cambiare in un istante il tuo mood. Un rapporto equilibrato con la luce solare è però indispensabile per evitarne i danni e le problematiche che tipicamente porta con sé.

Soprattutto se hai la pelle sensibile e facilmente irritabile al sole, è bene adottare dei comportamenti consapevoli che riducano i rischi caratteristici del clima estivo: eccessivo calore, incremento della sudorazione, sbalzi termici e agenti irritanti come salsedine, sabbia o sostanze cosmetiche aggressive sono solo alcune delle importanti sfide che la pelle sensibile si trova ad affrontare durante la bella stagione. Cosa fare, quindi, in caso di pelle particolarmente sensibile al sole?

Una pelle delicata necessita senza dubbio di un occhio di riguardo in più, per scongiurare il pericolo di arrossamenti, eruzioni cutanee e perdita di idratazione causata proprio dal calore.

Quali sono le regole di base per prendersi cura della propria pelle sensibile sotto al sole? Ecco qualche consiglio!

Prima: prepara la pelle sensibile al sole

Una pelle sensibile ha bisogno di essere trattata con la massima delicatezza durante ogni mese dell’anno e la sua estrema reattività rende essenziale dedicarle cure e prodotti pensati ad hoc per le sue esigenze. È fondamentale, ad esempio, detergere la pelle sensibile solamente con cosmetici non aggressivi, dalle texture leggere e preferibilmente formulati con ingredienti naturali dall’elevata efficacia.

Lo stesso vale per creme idratanti, sieri antiage e ogni altra tipologia di prodotto cosmetico tu desideri applicare sulla tua pelle delicata: abbi cura di testare sempre i tuoi trattamenti beauty su aree limitate e nascoste della cute e scegli sempre e soltanto linee cosmetiche studiate con focus sulle necessità della tua particolare tipologia di pelle. Meglio se arricchiti con sostanze nutrienti e riequilibranti, e privi di agenti chimici aggressivi che, specialmente durante una lunga esposizione al sole, potrebbero essere causa di irritazioni o macchie cutanee.

Ricordati inoltre di utilizzare sempre una temperatura non troppo elevata per docce e bagni, poiché l’acqua eccessivamente calda mette alla prova la barriera idrolipidica che protegge la pelle e riduce la quantità di sebo volta a mantenere la cute correttamente idratata.

Un’esfoliazione delicata può essere consigliata prima dell’esposizione ai raggi solari poiché, rimuovendo le cellule morte dello strato corneo superficiale della pelle, predispone la pelle per un’abbronzatura uniforme e molto più duratura: anche in questo caso però, se hai la pelle sensibile, assicurati di scegliere scrub leggeri ad alta tollerabilità, in grado di esfoliare senza compromettere gli equilibri dell’epidermide.

Durante: come proteggere la tua pelle sensibile al sole e al calore

Una buona protezione solare è ovviamente un passaggio imprescindibile, per ogni tipologia di pelle e specialmente per la pelle sensibile al sole e al calore. Un’ottima scelta è quella di optare per filtri solari con un SPF non inferiore a 20 e che siano in grado di schermare sia dai raggi UVB che dagli UVA, potenzialmente dannosi per la pelle e causa di patologie cutanee e fenomeni di photoaging.

Una crema solare dalla consistenza corposa è l’ideale per la pelle secca e sensibile: applicala almeno 20-30 minuti prima dell’esposizione al sole e ricordati di riapplicarla con frequenza regolare, soprattutto dopo un tuffo in mare o una doccia rinfrescante.

Non dimenticarti inoltre che, anche in città, zone del corpo quali viso e braccia sono spesso esposte al sole e vanno adeguatamente protette. Tieni sempre in considerazione che anche la pelle già abbronzata necessità di un’adeguata protezione, poiché la tintarella non protegge dai rischi dei raggi UV.

Dopo: nutri e coccola la tua pelle sensibile

Una corretta sun routine prevede alcune piccole attenzioni anche dopo l’esposizione al sole. Ad esempio, buona abitudine è quella di fare una doccia rigenerante, utilizzando acqua tiepida o fresca, un gesto rivitalizzante che anche la pelle sensibile apprezza, specialmente dopo lunghe ore trascorse a temperature elevate. L’acqua troppo calda è, come già visto, da evitare, soprattutto nei momenti post abbronzatura, poiché sarebbe causa di ulteriore stress per l’epidermide.

Tampona sempre la pelle con asciugamani morbidi, in cotone o microfibra, senza mai sfregarla e applica sempre un trattamento dopo sole adeguato alla tua condizione di sensibilità: una crema emolliente arricchita di agenti lenitivi è l’ideale, per calmare l’irritazione dovuta ai raggi solari e scongiurare la comparsa di desquamazioni, pruriti e rossori.

Stendi il tuo doposole preferito su tutto il corpo e seleziona i prodotti viso più adatti per idratare la tua pelle sensibile in estate, che possano supportare i suoi naturali processi di rigenerazione e che la aiutino a sentirsi fresca, idratata e in piena forma, anche dopo una caldissima giornata trascorsa al sole.